SADEM
Dettaglio Notizia

27.05.2014 - 09.00
018/14 - DISPOSIZIONI IN MATERIA DI LIBERA CIRCOLAZIONE

Con il presente Ordine di Servizio si intende chiarire le disposizioni in materia.

La Regione Piemonte, attraverso l’articolo 50 della legge regionale 23 aprile 2007, n. 9, ha approvato alcune disposizioni in materia di libera circolazione sui servizi di trasporto pubblico locale a favore degli agenti e funzionari delle Forze dell’Ordine, in attività di servizio, appartenenti ai Corpi di Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale e Polizia locale (quest'ultima limitatamente all'ambito di competenza territoriale) al fine di garantire le condizioni di sicurezza agli utenti.

Con deliberazione della Giunta Regionale 5 luglio 2007, n. 56-6346 che definisce le modalità applicative e che include anche i Vigili del Fuoco ha esplicato che la libera circolazione è concessa ai sopraccitati soggetti, purché domiciliati o residenti in Piemonte, che viaggino in divisa o, se in borghese, previa esibizione del tesserino del corpo di appartenenza al conducente o se impossibilitati al controllore e purché in attività di servizio.

L’articolo 28 della Legge regionale 4 maggio 2012, n. 5, ha poi esteso la libera circolazione sui servizi di trasporto regionale e locale al personale in divisa appartenente all’esercito italiano, alla marina militare ed all’aeronautica militare, in attività di servizio, purché domiciliati o residenti in Piemonte.

I soggetti aventi diritto alla libera circolazione, pertanto sono:

·         Polizia di Stato (in attività di servizio)

·         Polizia Penitenziaria (in attività di servizio)

·         Arma dei Carabinieri (in attività di servizio)

·         Guardia di Finanza (in attività di servizio)

·         Corpo Forestale (in attività di servizio)

·         Vigili del Fuoco (in attività di servizio)

·         Polizia Locale (limitatamente all'ambito di competenza territoriale)

·         Esercito Italiano (solo in divisa)

·         Marina Militare (solo in divisa)

·         Aeronautica Militare (solo in divisa)

In caso di sovraffollamento dell’autobus si richiede la precedenza all’incarrozzamento dell’utenza civile e sarà ammesso il carico massimo di 5 unità aventi diritto alla libera circolazione (relativamente alle sopraccitate categorie) al fine di agevolare la fruibilità del servizio pubblico in base alla natura dello stesso.

Se il veicolo presenta sufficienti posti liberi, non sarà applicabile la limitazione a cinque unità.

In caso di occupazione totale dei posti a sedere sarà possibile occupare il corridoio di circolazione limitatamente alle autolinee autorizzate al trasporto in piedi e in conformità alle prescrizioni della carta di circolazione del mezzo specificamente utilizzato.

Le presenti disposizioni non trovano applicazione sulle autolinee Torino – Malpensa, Torino – Orio Al Serio, Torino – Casinò di St. Vincent e Torino – Cervinia che non rientrano nella fattispecie dei servizi di Trasporto Pubblico Locale, trattandosi di servizi non contribuiti in regime di concorrenza e senza sovvenzioni.

 

                                                                       Il Direttore d’Esercizio

                                                                

Cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie
Clicca qui
Ok